Volontari
9Nov/180

Un volontario e il suo ricettario

giusep bimbi

Uno dei vanti del popolo messicano è quello di avere la cucina più buona, più ricca e più variata al mondo. A parte la realtà che ci racconta che qui ogni tre case c'è un posto dove si vende cibo, quindi potenzialmente qualsiasi persona cucina per vendere, posso affermare senza dubbio la ricchezza culinaria di questo paese.
Sicuramente, per quanto siano diverse le cucine di tutto il mondo, c'è un procedimento generale che le accomuna. Ogni ricetta è composta da una certa quantità di ingredienti, ogni ingrediente ha la sua dose specifica; la strumentazione che si ha a disposizione; il tempo dedicato, l'amore dedicato, i tempi di cottura e preparazione; e per finire, l'immancabile tocco, la fantasia e l'estro dello chef. Dopo essermi messo nei panni dello chef, dopo aver sperimentato le ricette più disparate, aver cercato ingredienti e mischiandoli in tutte le salse, ho scoperto alcune prerogative che una cucina deliziosa dovrebbe portare sempre con sé.

Gli ingredienti sono i bambini: i bambini sono il centro del progetto, sono i primi destinatari del nostro servizio. Le attività vanno indirizzate a loro, non a noi stessi, né agli altri volontari.